Applicazioni Kalliope

KalliopeCTI 4

Avvertimento

È disponibile il manuale KalliopeCTI 4 versione 4.5.23 per l’installazione e la configurazione del client al seguente link. Per scaricare il client riferito al proprio sistema operativo, visitare il sito www.kalliope.com, nel menù in alto troveremo Support –> Documenti e Downloads e di conseguenza la sezione Applicazioni

Descrizione del servizio

KalliopeCTI 4 (d’ora in poi denominato semplicemente come KCTI 4) è un’applicazione accessoria del centralino VoIP KalliopePBX V4 che consente di facilitarne la fruizione dei servizi telefonici e l’accesso alle informazioni in esso contenute.

KCTI 4 (nelle versioni “Free”, “Pro” e “Phone”) è disponibile per sistemi operativi Windows e macOS. Con l’acquisto di ogni licenza KCTI 4 Pro e Phone è inclusa una licenza KCTI Mobile per l’utilizzo dell’app mobile KCTI su dispositivi Android.

Il manuale utente dell’app KalliopeCTI mobile è disponibile al seguente link.

Di seguito riassumiamo la lista delle principali funzionalità delle diverse versioni.

KCTI 4 Free

KCTI 4 Pro

KCTI 4 Phone

KCTI 4 Mobile

Rubrica interni

Rubrica condivisa

Storico Chiamate

Click-to-call

Avviso chiamate in ingresso

Instant Messaging

Presence

Apertura URL personalizzati

Accesso VoiceMail

Sincronizzazione contatti Outlook

BLF

Composizione numero

Trasferimento senza offerta

✓(2)

Trasferimento con offerta

✓(2)

Do not Disturb

✓(2)

Registro chiamata

✓(2)

Inoltro incondizionato chiamata

✓(2)

Parcheggio chiamata

✓(2)

Prelievo chiamata

✓(2)

Forking to Mobile

✓(2)

Statistiche code di attesa

✓(2)

✓(2)

✓(2)

Modalità Supervisor

✓(2)

✓(2)

✓(2)

Messa in pausa selettiva

✓(2)

✓(2)

✓(2)

Supporti schermi touch

Integrazione rubrica mobile

1 Disponibile solo in abbinamento con un telefono Snom o Yealink

2 Disponibile solo in abbinamento con il modulo Kalliope Call Center

Download e installazione

KCTI 4 è scaricabile liberamente dall’area Download del sito ufficiale di KalliopePBX.

Tramite il Pannello di Configurazione sarà cura dell’utente selezionare quale modalità di utilizzo attivare di volta in volta, previa verifica della disponibilità sul centralino KalliopePBX V4 della relativa licenza. Per questo motivo KCTI 4 Free, Pro e Phone non sono altro che tre modalità applicative dello stesso software.

Nota

L’installazione non prevede l’inserimento di alcun codice di attivazione. L’applicazione verifica in automatico la presenza sul centralino KalliopePBX della corretta licenza di utilizzo a ciascun avvio.

Ad eccezione della modalità applicativa KCTI 4 Free, che non richiede alcuna licenza, KCTI 4 Pro e Phone richiedono l’installazione sul centralino KalliopePBX V4 di una specifica licenza per ciascuna postazione. La licenza per KCTI 4 Phone consente di utilizzare anche la modalità applicativa KCTI 4 Pro. Dal pannello di Configurazione, l’utente ha la possibilità di selezionare la modalità applicativa desiderata.

Per la procedura di configurazione delle licenze KCTI 4 Pro o KCTI 4 Phone sul centralino KalliopePBX V4 si faccia riferimento alla sezione Licenze.

Requisiti di Sistema:

Windows:

  • Sistema operativo Windows 10 o successivo

  • Scheda audio presente (per la modalità KCTI Phone)

  • 2 GB di RAM

  • 100 MB di spazio per l’installazione

MAC:

  • macOS: Ventura, Monterey e BigSur

  • consigliato: hardware Apple dal 2013 in poi

Linux:

  • Ubuntu 22.04 e 20.04

Per installare l’applicazione in ambiente Windows è sufficiente lanciare l’eseguibile e seguire le istruzioni.

Nota

Nel caso in cui il servizio SIP della centrale sia esposto su un IP diverso da quello di connessione CTI, o su una porta diversa da quella standard (5060) è necessario impostare sul KalliopePBX uno o entrambi i seguenti placeholder personalizzati all’interno del pannello di Provisioning: %%_KPHONE_SIP_REGISTRAR_IP%% e %%_KPHONE_SIP_REGISTRAR_PORT%%. Questa configurazione è normalmente necessaria quando il servizio SIP viene esposto al pubblico tramite un Session Border Controller che utilizza un IP diverso da quello su cui è raggiungibile la centrale, mentre è non necessario se PBX e SBC sono nattati sullo stesso IP pubblico, ciascuno per le porte di sua competenza (TCP/5039 e TCP/5222 per le componenti CTI e Chat, verso Kalliope, e SIP + RTP per la fonia, verso l’SBC).

Manuale Utente

Il manuale KalliopeCTI 4 versione 4.5.23 per l’installazione e la configurazione del client è disponibile al seguente link.

Parametri speciali del file INI del KalliopeCTI

A partire dalla 4.5.18 del KalliopeCTI possono essere aggiunti o modificati direttamente nel kcti.ini i seguenti parametri. Nella tabella seguente sono riportati i parametri modificabili con indicata la versione del KalliopeCTI a partire dalla quale il parametro è presente e modificabile.

Parametro

Valore di esempio

Descrizione

A partire da (versione KCTI Desktop)

echoCanceller

on

per abilitare (on) o meno (off) l’echo cancel. Default: on

4.5.23

echoCancellerLmsFilter

off

Per abilitare (on) o meno (off) il filtro LMS sull’echo cancel. Default: off

4.5.23

echoSuppressor

on

Per abilitare (on) o meno (off) l’echo suppression. Default: on

4.5.23

suppressorLowerThreshold

10

Per impostare la soglia minima (percentuale) dell’echo suppression. Range valori ammessi: [0, 100]. Default: 10

4.5.23

suppressorUpperThreshold

40

Per impostare la soglia massima (percentuale) dell’echo suppression. Range valori ammessi: [0, 100]. Default: 40

4.5.23

suppressorDivider

15

Per impostare il divisore dell’echo suppression. Range valori ammessi: [2, 50]. Default: 15

4.5.23

suppressorConvergenceMillis

4000

Per impostare la convergenza (millisecondi) dell’echo suppression. Range valori ammessi: [1000, 120000]. Default: 4000

4.5.23

chatKeepAliveSendIntervalSecs

120

per i messaggi di ping XMPP, default 2 minuti

4.5.19

contactsRefreshTimeoutSecs

600

per l’aggiornamento del phonebook, default 10 minuti

4.5.18

cdrRefreshTimeoutSecs

90

per l’aggiornamento del cdr/voicemail, default 1 minuto e mezzo

4.5.18

identitiesRefreshTimeoutSecs

300

per l’aggiornamento degli account, default 5 minuti

4.5.18

queueStatsRefreshTimeoutSecs

300

per l’aggiornamento delle code, default 5 minuti

4.5.18

codecOrderRefreshTimeoutSecs

30

per l’aggiornamento dei codec, default 30 secondi

4.5.18

excludedOutlookFolders

Cartelle pubbliche;Public folders;Cache;Lync;Skype

elenco stringhe contenute nelle folders di Outlook da escludere comprese le relative subfolders dall’import dei contatti, come separatore va usato il ;

4.5.18

queueNames

Coda1;Coda2

elenco dei nomi esatti delle code da visualizzare nel Supervisor Panel, come separatore va usato il ;

4.5.15

kcti.ini si trova nella stessa directory dei trace (quindi AppDataRoamingKCTI4 sotto il percorso d’utente).

Nota

Si ricorda poi che il kcti.ini va modificato manualmente quando il Kcti non è in esecuzione

API

Il client mette a disposizione all’utente delle API per poter effettuare delle azioni in maniera programmatica senza l’utilizzo dell’interfaccia grafica. Le azioni disponibili sono:

  • chiamare un numero

  • chiudere la chiamata corrente

  • trasferire con o senza offerta di una chiamata in corso

  • mettersi/togliersi dalla pausa su tutte le code

  • abilitare/disabilitare il DND

  • recuperare i dati della chiamata attiva

Per le versioni dalla 4.5.0 in su è disponibile una collection Postman per testare le API del KalliopeCTI client scaricabile dal seguente link: KalliopeCTI Client (vers.4.5.x) postman collection. È possibile inoltre scaricare in formato pdf un manuale operativo delle API del Kalliope CTI client da questo link

KalliopeCTI Mobile

Introduzione

Per chi ha la necessità di essere sempre reperibile, Kalliope ha pensato l’app KalliopeCTI mobile per sistemi Android e iOS.

KalliopeCTI mobile app è un prodotto opzionale che permette di accedere ai servizi telefonici e di UC anche fuori dall’ufficio, semplicemente tramite il tuo numero di interno e utilizzando le linee aziendali.

Per garantire la stabilità e la migliore qualità della conversazione, KalliopeCTI mobile ti offre l’opportunità di scegliere come gestire le tue chiamate: in base alla disponibilità del traffico dati potrai decidere se utilizzare per la conversazione la rete GSM o usare l’app in modalità softphone.

KalliopeCTI mobile permette quindi di telefonare in tre modalità diverse:

  • Click-to-call: la chiamata viene gestita attraverso il telefono fisso associato all’interno

  • Call-back: l’utente chiama da smartphone utilizzando le linee Kalliope

  • Softphone: grazie all’integrazione di un motore telefonico SIP, lo smartphone si registrerà direttamente su KalliopePBX come un qualsiasi client IP.

È possibile scaricare KalliopeCTI mobile direttamente da Playstore e App Store.

Visualizza l’informativa sul Trattamento dei dati personali degli utenti

Nota

Ad ogni interno è possibile associare un solo account KCTI Mobile.

_images/270px-Kcti_appstore.png

Configurazione preliminare

Per poter utilizzare l’app mobile KalliopeCTI è necessario predisporre le seguenti configurazioni:

  • Nelle impostazioni «Account» abilitare la voce «KCTI Mobile App».

Nota

Deve essere abilitato all’uso dell’app mobile un solo account per interno.

  • Assegnare una licenza KalliopeCTI all’utente secondo questa logica:

    • Licenza KalliopeCTI Pro -> abilita l’uso dell’app mobile KalliopeCTI solo in modalità callback (GSM™)

    • Licenza KalliopeCTI Phone -> abilita l’uso dell’app mobile KalliopeCTI sia in modalità softphone che callback

  • Nello scenario in cui si voglia accedere con l’app mobile dall’esterno della rete aziendale è necessario pubblicare le seguenti porte del KalliopePBX

Nota

Si raccomanda di non esporre il servizio SIP della centrale sul pubblico in modo diretto, raggiungibile da IP arbitrari, ma di utilizzare un Session Border Controller in grado di proteggere adeguatamente la centrale dai tentativi di intrusione provenienti dall’esterno):

  • Porta TCP 5039 per i servizi CTI

  • Porta TCP 5222 per i servizi chat XMPP

  • Porta UDP per il servizio SIP come configurata nel pannello «Impostazioni SIP» (solo nel caso di modalità softphone, valore di default “5060”)

  • Intervallo porte UDP 10000-20000 per i flussi RTP (solo nel caso di modalità softphone)

Inoltre è indispensabile che il KalliopePBX possa inviare i messaggi i server di push notification di Apple e Google e quindi dovrà essere garantita la raggiungibilità da parte del KalliopePBX dei seguenti indirizzi:

  • iOS: api.push.apple.com (HTTPS, porta TCP/443)

  • Android: fcm.googleapis.com (HTTPS, porta TCP/443)

Visto che questi host possono risolvere nel tempo IP diversi, è raccomandato che non siano applicati filtri al traffico HTTPS uscente da KalliopePBX.

Inoltre, affinché i dispositivi mobili su cui è in esecuzione l’APP KalliopeCTI Mobile possano ricevere le notifiche, è necessario che questi siano connessi e raggiungibili dai servizi di invio. Per ulteriori informazioni sui flussi che devono essere garantiti, fare riferimento alla documentazione ufficiale di:

Nota

Per evitare comportamenti anomali nell’invio ai client delle notifiche di chiamata in arrivo/terminata è necessario che ciascun utente sia loggato su un solo device, perché ad ogni account SIP (e quindi utente associato) può essere associato un unico token Firebase (utilizzato per identificare il destinatario delle notifiche).

Nota

Nel caso in cui il servizio SIP della centrale sia esposto su un IP diverso da quello di connessione CTI, o su una porta diversa da quella standard (5060) è necessario impostare sul KalliopePBX uno o entrambi i seguenti placeholder personalizzati all’interno del pannello di Provisioning: %%_KPHONE_SIP_REGISTRAR_IP%% e %%_KPHONE_SIP_REGISTRAR_PORT%% . Questa configurazione è normalmente necessaria quando il servizio SIP viene esposto al pubblico tramite un Session Border Controller che utilizza un IP diverso da quello su cui è raggiungibile la centrale, mentre è non necessario se PBX e SBC sono nattati sullo stesso IP pubblico, ciascuno per le porte di sua competenza (TCP/5039 e TCP/5222 per le componenti CTI e Chat, verso Kalliope, e SIP + RTP per la fonia, verso l’SBC).

Le informazioni dettagliate specifiche riguardo la configurazione e l’uso dell’app KalliopeCTI Mobile nei due sistemi operativi Android e IOS sono disponibili sulle seguenti pagine dedicate:

  • Manuale KalliopeCTI Mobile app Android

  • Manuale KalliopeCTI Mobile app IOS

Kalliope Attendant Console

Introduzione

KalliopeATC (d’ora in poi denominato semplicemente KATC) è un’applicazione accessoria del centralino VoIP KalliopePBX che affianca alle funzionalità del KalliopePhone quelle del posto operatore. KATC è disponibile per S.O. Windows. Di seguito riassumiamo la lista delle principali funzionalità:

Funzionalità Kalliope Attendant Console

Rubrica interni

Rubrica condivisa

CDR

Avviso chiamate in ingresso

Chat

Presence

Apertura URL personalizzati sulle chiamate in ingresso

Accesso Voice Mail

Drop to Call

BLF

Trasferimento senza offerta

Trasferimento con offerta

Statistiche code d’attesa

Classificazione chiamate in ingresso

Do Not Disturb

Registrazione chiamata

Inoltro incondizionato chiamata

Parcheggio della chiamata

Prelievo di chiamata

Prelievo con invito

Forking to Mobile

Supporto schermi touch

Trasferimento chiamate Drag&Drop

Installazione

KalliopeATC è un’applicazione acquistabile separatamente rispetto a KalliopePBX ed è attivabile attraverso l’assegnazione di un’apposita licenza. Tramite il Pannello di Configurazione è possibile inserire le credenziali dell’interno registrato sul centralino, il sistema verificherà automaticamente la presenza della rispettiva licenza.

Nota

L’installazione non prevede l’inserimento di alcun codice di attivazione. L’applicazione verifica in automatico la presenza sul centralino KalliopePBX della corretta licenza di utilizzo a ciascun avvio.

Per la procedura di configurazione delle licenze KATC sul centralino KalliopePBX V4 si faccia riferimento alla sezione Licenze.

Requisiti di Sistema:

  • Sistema operativo Windows 7 o successivo

  • Scheda audio presente (per la modalità KATC Phone)

  • 2 GB di RAM

  • 40 MB di spazio per l’installazione

Per installare l’applicazione in ambiente Windows è sufficiente lanciare l’eseguibile e seguire le istruzioni.

Configurazione

Al primo avvio dell’applicazione comparirà un messaggio che segnala la necessità di inserire i parametri di configurazione.

_images/NotificaAC.png

Successivamente si aprirà automaticamente la schermata di configurazione. Il menu di configurazione è raggruppato per categorie funzionali, ciascuna delle quali dispone di uno o più parametri configurabili.

Modalità applicativa

In questa sezione è possibile selezionare la modalità con cui si vuole che venga eseguita l’applicazione: Kalliope Attendant Console CTI oppure Kalliope Attendant Console Phone. Inoltre è possibile selezionare la lingua (Italiano, Inglese o Spagnolo).

_images/450px-Impostazioni_KATC.png

Impostazioni KATC

I parametri configurabili in questa sezione sono i seguenti:

  • Indirizzo IP KalliopePBX: l’indirizzo IP assegnato al centralino KalliopePBX a cui si desidera connettersi

  • Username KCTI: il nome utente assegnato

  • Password KCTI: la password associata all’utente.

Nota

Username e password corrispondono alle credenziali configurabili sul centralino KalliopePBX V4 nel pannello Impostazioni di sistema → Gestione degli utenti

Servizi

I parametri configurabili in questa sezione sono i seguenti:

  • Avvia minimizzato come icona di sistema: se selezionato fa sì che l’applicazione si avvii minimizzato come icona di sistema.

  • Importa contatti Microsoft Outlook: se selezionato KATC sincronizzerà automaticamente all’avvio i contatti Microsoft Outlook. I contatti importati appariranno nella rubrica contrassegnati dall’icona.

  • Abilita popup di ricezione chiamata: permette di abilitare o disabilitare il popup di notifica di ricezione chiamata.

  • Metti in pausa su tutte le code al logout

  • Metti in pausa su tutte le code alla risposta di una chiamata di coda

  • Abilita aggiornamenti automatici: scarica automaticamente ad ogni avvio gli aggiornamenti Kalliope Attendant Console disponibili.

Integrazione telefono

In modalità Kalliope Attendant Console CTI è possibile pilotare l’apparato telefonico associato, tramite le API native. Questa funzionalità è disponibile, al momento, solo con telefoni Snom e Yealink.

Lista account

In questo riquadro vengono riportati tutti gli account associati all’utente con informazioni su marca, modello, firmware e MAC address dell’account. Sarà cura dell’utente selezionare l’account da associare a KATC.

Azioni automatiche

_images/Azioniautom.png

In questo pannello è possibile gestire il comportamento sulle chiamate in ingresso attraverso la configurazione di azioni da innescare al verificarsi dei seguenti eventi:

  • Arrivo di una chiamata (equivalente allo squillo)

  • Risposta ad una chiamata: l’evento si innesca quando la chiamata in ingresso viene risposta

  • Chiusura di una chiamata: l’evento si innesca quando la chiamata viene conclusa (sia dall’utente locale che da quello remoto)

A ciascuno di questi eventi è possibile associare una o più azioni automatiche che possono essere di due tipi:

  • Apertura di un URL personalizzato

  • Esecuzione di un processo esterno

In entrambi casi è possibile inserire nelle azioni i seguenti parametri dinamici:

  • <callername>: se presente in rubrica, questo parametro viene sostituito automaticamente con il nome associato al numero dell’interlocutore

  • <callernum>: questo parametro viene sostituito automaticamente con il nome associato al numero dell’interlocutore

  • <extenNum>: questo parametro viene sostituito automaticamente con numero di interno associato all’utente locale

  • <uid>: questo parametro viene sostituito automaticamente con un id univoco di chiamata

In figura è riportata la schermata di configurazione degli eventi automatici. La tabella posta nella parte superiore del pannello contiene la lista delle azioni configurate, indicando per ciascuna di esse la tipologia di evento (“IN” = chiamata in arrivo, “RIS” = risposta ad una chiamata, “FIN” = chiusura di una chiamata), la tipologia di azione (“EXE” = esecuzione di un processo esterno, “URL” = apertura di un url dinamico) e il dettaglio dell’azione.

Una volta salvata un’azione, è sempre possibile modificarla o eliminarla semplicemente selezionandola nella tabella e cliccando sull’apposito tasto (Modifica azione/Elimina azione). Per ciascuna azione è possibile indicare se deve essere applicata anche nel caso di chiamate tra interni o solo quando l’utente remoto è una utenza esterna e, inoltre, se deve essere applicata anche per le chiamate uscenti.

Impostazioni audio

Questo pannello è disponibile solo in modalità KATC Phone, e permette di modificare i device audio da utilizzare per il microfono (l’ingresso audio), per l’ascolto (l’uscita audio per ascoltare la conversazione) e per le notifiche (l’uscita audio per la suoneria e le altre notifiche).

Manuale Utente

Il manuale utente KATC v4 è disponibile in formato pdf al seguente link.

Kalliope Call Center

Introduzione

Kalliope Call Center è un modulo opzionale di KalliopePBX che aggiunge una serie di funzionalità avanzate specificatamente progettate per le realtà call-center.

Di seguito la lista delle funzioni comprese nel modulo Kalliope Call Center:

  • Ruolo di Supervisore, il supervisore è colui che gestisce l’attività degli operatori e può:
    • Monitorare l’attività sulle code tramite il Kalliope Supervisor Panel: ossia è in grado di vedere quali sono gli operatori all’interno delle singole code

    • Forzare lo stato di pausa degli operatori: togliere o attivare la pausa

    • Attivare i servizi telefonici di ascolto passivo (SPY) / suggeritore (WHISPER) / intrusione (BARGE). L’attivazione di questi servizi è disponibile digitando il codice associato al servizio e l’interno da ascoltare <codice><interno da ascoltare>, in questo modo il supervisore avrà accesso alla chiamata. I codici specifici sono: 4=spy, 5=whisper, 6=barge.. Inoltre, anche già all’interno della chiamata, digitando i vari codici DTFM, il supervisore potrà modificare la sua funzione di ingresso (potrà passare da un ascolto passivo/suggeritore/supervisore)

Nota

Il ruolo di supervisore è configurabile all’interno della centrale Kalliope tramite il menu “Impostazioni di sistema > Gestione utenti e ruoli”, nella sezione “Licenze”, qui è possibile assegnare la licenza Call Center e cambiare il ruolo (Nessuno/Operatore/Supervisore).

_images/supervisore.png
  • Prenotazione del posizionamento in coda e richiamata automatica: consente all’utente chiamante di rimanere in attesa “virtualmente” senza rimanere al telefono. Successivamente, l’utente verrà richiamato non appena arriverà il suo turno e verrà messo in comunicazione con il primo operatore disponibile. La funzione si può attivare con il tasto 5 (se abilitato sulla coda). È possibile scegliere, tramite un IVR, se essere richiamati sul numero da cui si sta chiamando o indicare un numero diverso. Per approfondire clicca qui.

  • CDR Call Center, il servizio avanzato CDR Call Center tramite il quale è possibile visualizzare per ciascuna chiamata:
    • l’esito della chiamata (servita, non servita)

    • l’operatore che ha servito la chiamata

    • il numero del chiamante

    • il numero geografico che è stato chiamato dall’utente

    • data, ore, minuti e secondi dell’arrivo della chiamata, della risposta da parte dell’operatore e della chiusura della chiamata

    • il nome della coda d’attesa coinvolta

    • il tempo totale di attesa (TTA)

    • il tempo di conversazione efficace (TC)

    • causa d’uscita (ovvero comprendere se la chiamata è stata interrotta direttamente dall’operatore del Call Center o dal chiamante perché aveva concluso la chiamata)

  • Servizio di pausa degli operatori, il servizio che può essere attivato e implementato dai singoli operatori per escludersi momentaneamente da una o più code nelle quali sono soggetti alla risposta. L’operatore può mettersi in pausa in tre modi:
    • Tramite codice telefonico DTMF (accesso e modifica dal piano di numerazione). I codici di default sono: *81 (importa pausa su tutte le code) / *80 (toglie pausa da tutte le code)

    • Tramite il Client KalliopeCTI (anche nella versione free)

    • Tramite Interfaccia Web utente Kalliope (la GUI)

  • Call Tagging

A continuazione viene descritto in dettaglio l’applicativo Kalliope Supervisor Panel. Per maggiori informazioni sulle altre funzionalità incluse nel modulo Kalliope Call Center si faccia riferimento al manuale utente disponibile in pdf al seguente link.

Kalliope Supervisor Panel

Il software Kalliope Supervisor Panel permette l’accesso alle statistiche relative a tutte le code, in base al ruolo assegnato all’utente loggato, oltre a dare la possibilità di monitorare e cambiare lo stato degli operatori e a gestire gli operatori dinamici. Al primo avvio dell’applicativo sarà necessario inserire, tramite il pannello Impostazioni, le credenziali dell’interno registrato sul centralino. Il sistema verifica automaticamente la presenza della licenza Call Center ed il ruolo assegnato all’utente (Supervisor o Operatore).

Nota

L’installazione non prevede l’inserimento di alcun codice di attivazione. L’applicazione verifica in automatico la presenza sul centralino KalliopePBX della licenza Call Center a ciascun avvio.

Barra dei Menu

La barra dei menu permette di accedere al sotto-menu Impostazioni. Il menu Impostazioni presenta le seguenti voci:

  • Connetti a KalliopePBX: avvia la connessione con il centralino KalliopePBX

  • Disconnetti da KalliopePBX: interrompe la connessione con il centralino KalliopePBX

  • Mostra schermo intero: avvia la visualizzazione dell’applicazione in modalità schermo intero (shorcut F11)

  • Impostazioni: permette di accedere alla schermata di Impostazioni dell’applicativo

  • Esci (shortcut CTRL+Q): chiude l’applicazione.

  • Pannello delle Impostazioni

Tramite la barra dei menu è possibile accedere alla schermata di configurazione dell’applicazione che si compone di due riquadri: Credenziali e Personalizzazione Logo.

Credenziali

I parametri configurabili in questa sezione sono i seguenti:

  • Indirizzo IP KalliopePBX: l’indirizzo IP assegnato al centralino KalliopePBX a cui si desidera connettersi

  • Username: il nome utente assegnato

  • Password: la password associata all’utente.

Nota

Username e password corrispondono alle credenziali configurabili sul centralino KalliopePBX nel pannello “Sistema -> Utenti KCTI/Web”.

Personalizzazione logo

In questa sezione è possibile caricare un file immagine contenente un logo personalizzato che verrà visualizzato nella schermata principale dell’applicazione al posto del logo KalliopeCC, come riportato nella figura in basso.

_images/CCLogo.png

Schermata principale

La schermata principale di Kalliope Supervisor Panel può essere suddivisa in tre sezioni:

  • Barra logo e ora

  • Pannello statistiche

  • Pannello operatore

La prima ha dimensioni fisse e non può essere nascosta, mentre le restanti due hanno un layout modificabile e possono essere ingrandite o ridotte fino ad occupare completamente la schermata principale.

Ciò può risultare comodo, per esempio, quando si voglia mostrare pubblicamente solo la parte riguardante i dati aggregati senza visualizzare i nomi dei singoli operatori. La schermata principale visualizzata cambia a seconda che l’utente loggato abbia il ruolo di Supervisor o di Operatore.

L’utente Supervisor visualizzerà le informazioni relative a tutte le code attive sul centralino e avrà i diritti di messa in pausa e di assegnazione alle code su tutti gli operatori. L’utente operatore, al contrario, visualizzerà solo le code e le statistiche di sua competenza.

_images/Schermata_principaleCC.png

Vediamo, di seguito, le singole le sezioni in dettaglio.

Barra del logo e ora

Come detto in precedenza, questa sezione può essere parzialmente personalizzata, è infatti possibile visualizzare il proprio logo caricandolo nel pannello Impostazioni.

_images/Barra_del_logo_e_oraCC.png

Le informazioni riportate in questa sezione comprendono:

  • il logo KalliopeCCenter (o il logo personalizzato scelto dall’utente)

  • Data e ora

  • Il numero totale di chiamate su tutte le code

  • Selezione dell’intervallo temporale: tramite il menu a tendina è possibile scegliere il periodo al quale riferire parte dei dati aggregati contenuti nella sezione sottostante.

Pannello statistiche

Questa schermata fornisce informazioni utili riguardo alle code attive sul centralino (colonne).

I dati riportati nelle singole righe sono:

  • Utenti in coda, si aggiorna dinamicamente quando un utente entra o esce da una coda

  • Chiamata più antica, riporta, in secondi, il tempo di permanenza nella coda della chiamata più antica

  • Tempo media di attesa, questa statistica si riferisce sempre all’ultima ora e si aggiorna ogni 5 minuti scaricando e analizzando automaticamente il CDR del mese. Non varia al cambiare dell’intervallo temporale selezionato

  • Operatori attivi, è riportato real-time lo stato degli operatori assegnati alle code: il primo numero si riferisce agli operatori registrati ed attivi (BLF verde), il secondo agli operatori registrati ma in conversazione (BLF rosso), il terzo agli operatori registrati ma in pausa (BLF arancione) ed il quarto agli operatori il cui stato non è disponibile (BLF grigio)

  • Chiamate perse (nel periodo selezionato), varia al cambiare della selezione del periodo di riferimento nel menu a tendina

  • Chiamate servite (nel periodo selezionato), varia al cambiare della selezione del periodo di riferimento nel menu a tendina

  • Tempo medio di attesa (nel periodo selezionato), varia al cambiare della selezione del periodo di riferimento nel menu a tendina

  • Tempo medio di conversazione (nel periodo selezionato), varia al cambiare della selezione del periodo di riferimento nel menu a tendina

_images/450px-Pannello_statisticheCC.png

Pannello operatore

Come per il pannello statistiche, ad ogni colonna è associata una coda d’attesa, mentre le prime due colonne riportano gli operatori registrati sul centralino ed il relativo stato BLF. Ad ogni riga corrisponde, invece, un operatore ed i relativi dati per ogni coda alla quale è assegnato (staticamente o dinamicamente). Questa matrice permette di avere immediatamente un’idea grafica dello stato delle code. La cella che si trova all’intersezione tra un operatore ed una coda sul quale è registrato fornisce al Supervisor importanti informazioni.

_images/Stato_operatoreCC.png

Il colore della cella cambia a seconda dello stato dell’operatore. Quando l’operatore è attivo la cella sarà verde, mentre sarà arancione se l’operatore è in pausa. Allo stesso modo il pulsante passerà da Pausa a Riattiva a seconda dei casi.

Nota

In modalità Operatore il servizio Pausa e Riattiva è disponibile solo relativamente all’operatore stesso, mentre il Supervisor può intervenire su tutti gli operatori.

Oltre allo stato dell’operatore, in ogni cella sono riportate le seguenti informazioni:

  • Chiamate servite nel periodo selezionato, in alto a destra

  • Operatore statico o dinamico per quella coda, quest’ultimo caso è indicato dalla presenza della lettera D affianco al numero delle chiamate servite

  • Tempo di operatività sulla coda, indica da quanto tempo lo stato dell’operatore non subisce variazioni, si azzera alla messa in pausa o al ritorno dalla pausa

  • Orario dell’ultima chiamata servita.

_images/450px-Pannello_operatoreCC.png

Aggiunta operatori dinamici

Un operatore dinamico è un utente assegnato temporaneamente dal Supervisor, in caso di necessità, ad una o più code. A differenza degli operatori statici, gli operatori dinamici non sono assegnati alle code a livello di centrale ma solo a livello dell’applicativo. Un operatore dinamico può essere sia un operatore già assegnato ad una coda, che un qualsiasi interno registrato sul centralino e non assegnato a nessuna coda. Nel primo caso, il Supervisor può aggiungere l’operatore dinamico cliccando con il tasto destro sulla cella vuota in corrispondenza della coda interessata e selezionando la voce Aggiungi dal menu contestuale. Allo stesso modo, cliccando con il tasto destro sulla cella interessata, il Supervisor può rimuovere l’operatore dinamico dalla coda.

_images/Operatore_dinamicoCC.png

Nel secondo caso, l’aggiunta avviene utilizzando i menu a tendina che si trovano nell’ultima riga in basso in corrispondenza di ogni coda. Tramite questi menu è possibile scegliere un interno registrato sul centralino e non ancora assegnato a nessuna coda. Cliccando sul pulsante Aggiungi operatore, l’interno selezionato viene assegnato come operatore dinamico a quella specifica coda, e compare una nuova riga con le informazioni relative al nuovo operatore.

_images/Operatore_dinamico1CC.png

Così come per gli altri operatori dinamici, è sufficiente cliccare con il tasto destro sulla corrispondente cella per rimuovere l’interno da quella coda.

Kalliope Phone

Abilitazione di Kalliope Phone su KalliopePBX

Breve guida all’abilitazione di Kalliope Phone su KalliopePBX.

Impostazione utente

  • Impostare il “Metodo di autenticazione” su “Locale”

  • Abilitare l’opzione “Accesso CTI”

  • Inserire la licenza KalliopeCTI Phone nella sezione “Licenze”

_images/modificautentekp3.png

Impostazioni account

Come mostrato nel template in basso, è necessario creare un account di tipo KCTI Mobile App e deve essere disabilitata la verifica di registrazione.

_images/accountkphone2.png

Provisioning applicazioni

Per accedere ai profili di provisioning, basta seguire il percorso «Impostazioni di sistema > Provisioning applicazioni > Profili di provisioning». Nel caso in cui sia presente un SBC o l’IP di connessione dell’applicazione non sia lo stesso a cui deve registrarsi la componente telefonica, è necessario andare a modificare il profilo di provisioning built-in «Kalliope Phone Builtin» inserendo l’IP e la porta del SIP Registrar.

Nel profilo di provisioning è anche possibile specificare altre opzioni, come il codec da utilizzare e l’utilizzo di TLS e/o SRTP.

_images/profilodiprovisioning2.png

Manuale d’uso

Introduzione

L’applicazione Kalliope Phone consente di effettuare chiamate vocali aziendali tramite connessione Internet, permettendo di rimanere connessi a Kalliope da dispositivo mobile e migliorando l’efficienza delle comunicazioni aziendali.

Avvertimento

Il prodotto è disponibile solo se associato a un centralino VoIP KalliopePBX® V4. Versione minima firmware: 4.15.6. È richiesta una licenza KalliopePhone.

Avvertimento

Kalliope Phone non è disponibile per i dispositivi Android Blackberry, Android GO e per i terminali con sistema operativo proprietario Huawei

Kalliope Phone richiede l’utilizzo di dispositivi con almeno 3GB di RAM e 1GHz di processore

Struttura

L’applicazione è scaricabile su dispositivi Android direttamente da Playstore e su iOS dall’App Store.

Una volta scaricata, è necessario effettuare la registrazione ed inserire:

  • Username

  • Password

  • Host: indirizzo della centrale KalliopePBX di cui si dispone

_images/loginKP2.jpg

Nota

L’utilizzo attivo dell’app è reso noto nel pannello notifiche tramite l’avviso “Kalliope è in esecuzione” e l’icona della cornetta.

L’app presenta una serie di icone disposte in basso che individuano delle sezioni specifiche descritte di seguito e rappresentate nelle immagini corrispondenti:

  • Tastierino numerico (1): permette la digitazione del numero di telefono

  • Contatti (2): contiene la lista dei contatti presenti sullo smartphone. Premendo su un contatto specifico se ne visualizza il dettaglio ed è possibile inserirlo tra i preferiti tramite l’icona della stellina

  • Kalliope (3): lista degli interni Kalliope

  • Recenti (4): lista delle chiamate recenti (detto anche CDR), filtrabili in “tutte le chiamate”, “chiamate in uscita”, “chiamate in entrata”, “chiamate perse”

  • Preferiti (5): lista dei contatti inseriti come preferiti

_images/tastierinoKP.jpg _images/contattiKP_1.jpg _images/interniKP_1.jpg _images/cdrKP.jpg _images/preferitiKP2_1.jpg

Chiamata in uscita

Per effettuare una chiamata, è possibile digitare il numero di telefono tramite tastierino numerico o, premendo su uno specifico contatto nella lista “Contatti”, cliccare sul numero di telefono relativo. Durante la chiamata in corso, verrà visualizzata la seguente schermata:

_images/incorsoKP.jpg

Le azioni che si possono effettuare sono:

  • Mutare la chiamata

  • Mettere in attesa

  • Modificare il device audio che si sta utilizzando (telefono, vivavoce o bluethooth)

  • Effettuare, durante la chiamata attiva, una seconda chiamata tramite il pulsante “altra chiamata”, approfondisci nel paragrafo successivo.

  • Aprire il tastierino numerico per inviare toni DTMF

  • Aprire la sezione contatti

Aggiungere una chiamata

Durante una chiamata in corso, è possibile chiamare un altro numero premendo sul tasto + “altra chiamata” e digitando il numero tramite il tastierino numerico, cercandolo tra i contatti o, se presente, tra le chiamate recenti.

Una volta aggiunto il numero desiderato, la chiamata principale viene messa in attesa ed è possibile:

  • Unire le due chiamate, in modo da ottenere una Conferenza, dove le chiamate sono in comunicazione l’una con l’altra. Per visualizzare i partecipanti della conferenza basta premere sull’icona in alto a sinistra, in questa schermata è possibile rimuovere i singoli partecipanti tramite l’icona disunisci o sganciarli dalla conferenza termina

_images/altrachiamataKP2.png _images/conferenzaKP2.png _images/partecipantiKP.jpg
  • Scambiare la chiamata: passare da una chiamata all’altra in corso, mettendo automaticamente in pausa una delle due (servizio shuttle)

  • Trasferire la chiamata: le due chiamate in corso vengono messe in comunicazione, mentre la propria linea torna ad essere libera

Chiamata in entrata

La chiamata in entrata viene visualizzata nel seguente modo ed è possibile rispondere o rifiutare.

_images/inentrataKP.jpg

Domande più frequenti

(Android) Dopo l’avvio dello Smartphone non ricevo chiamate in ingresso su Kalliope Phone. Cosa posso fare?

Il comportamento è introdotto dalle impostazioni di sicurezza di Android dalla versione 10 in poi. Il terminale è realmente operativo solamente dopo lo sblocco mediante PIN, segno o lettura biometrica, i tempi variano da pochi secondi a qualche minuto in funzione delle caratteristiche hardware del terminale.

(Android) Non ricevo chiamate in ingresso quando Kalliope Phone è in background. Cosa posso fare?

Vai su Impostazioni > App > Gestisci App > Kalliope Phone e verifica che non siano impostate limitazioni di utilizzo in background o di risparmio energetico. Vai su Play Store, cerca l’applicazione Servizi operatore (Google LLC) e assicurati di avere installato la versione più recente. Verifica inoltre che le porte necessarie alla consegna delle notifiche push da parte di Google non siano bloccate da router, firewall o antivirus. Leggi qui per ulteriori informazioni.

(Xiaomi) Kalliope Phone non appare in primo piano quando ricevo chiamate in ingresso. Cosa posso fare?

Kalliope Phone potrebbe non disporre dei permessi necessari per apparire in primo piano sulla schermata di blocco. Vai su Impostazioni > App > Gestisci App > Kalliope Phone > Altri permessi e assicurati che i permessi siano tutti abilitati.

(Android) Non viene riprodotta la suoneria quando ricevo una chiamata in ingresso. Cosa posso fare?

Nel caso in cui la suoneria sia salvata su una memoria esterna, Kalliope Phone potrebbe non disporre dei permessi necessari alla lettura del file audio. È quindi necessario andare sulle impostazioni dello smartphone e autorizzare Kalliope Phone ad accedere alla memoria del telefono. Ad esempio, sui terminali Samsung, vai su Impostazioni > Applicazioni > Kalliope Phone > Autorizzazioni App > Memoria e seleziona Consenti.

Non riesco a effettuare o ricevere chiamate e viene visualizzato il messaggio “non registrato”. Cosa posso fare?

In caso di connessione tramite rete dati mobile, assicurati di:

  • avere copertura 3G/4G/LTE

  • non essere in modalità aereo

  • non aver esaurito il traffico Internet a disposizione

In caso di connessione tramite rete WiFi, assicurati che:

  • siano raggiungibili le porte su SBC o PBX utilizzate per la segnalazione e i flussi audio (dipendono dalle installazioni). Es. 5060 UDP e 10000-20000 UDP su IP Kalliope nel caso vengano utilizzate le configurazioni di default Kalliope e non sia presente un SBC.

  • sia raggiungibile la porta 443 TCP sull’indirizzo IP utilizzato in fase di configurazione

  • non sia bloccato il traffico in uscita verso gli IP 78.152.108.54, 78.152.108.55, 80.93.131.132 e 80.93.131.134 (porte 443 TCP, 24998 TCP e 4998 TCP/UDP)

Se continui ad avere problemi, contatta il tuo tecnico specializzato Kalliope di riferimento.

(Android) Durante l’installazione viene richiesto di attivare il permesso per visualizzare Kalliope Phone in primo piano, ma non riesco a modificare questa impostazione. Cosa posso fare?

Verifica che su Impostazioni > Applicazioni > Kalliope Phone sia presente la voce Visualizzazione in primo piano e concedi l’autorizzazione. La voce potrebbe avere un nome diverso a seconda del modello (es. mostra sopra le altre app). Se il tuo smartphone non riporta tale voce o la voce non è attivabile, è possibile che sul tuo smartphone sia installata Android Go, una particolare versione di Android che non è supportata da Kalliope Phone. Puoi verificarlo nei seguenti modi:

  • la versione di Android attualmente installata sul tuo dispositivo è riportata all’interno delle Impostazioni del telefono. Ricorda che la sezione può avere nomi differenti a seconda del modello.

  • la schermata mostrata in fase di riavvio del dispositivo dovrebbe riportare la scritta go edition in aggiunta a powered by Android.

  • le applicazioni standard installate sul tuo smartphone dovrebbero avere il suffisso Go in aggiunta al loro nome (es. Google Assistant Go, Gmail Go).

  • le icone delle applicazioni standard potrebbero riportare la scritta GO.

Riscontro scarsa qualità audio sotto rete WiFi. Cosa posso fare?

In caso di connessione tramite rete WiFi, la qualità del servizio (QoS) Voce con Kalliope Phone è subordinata alla corretta configurazione della LAN. È possibile gestire al meglio la priorità del traffico generato da Kalliope Phone tenendo conto che i pacchetti RTP vengono classificati e marcati (all’interno del campo TOS, Type Of Service) con un valore DSCP uguale a 46. Assicurati che gli access-point utilizzati consentano la prioritizzazione dei pacchetti voce. Se continui ad avere problemi, contatta il tuo tecnico specializzato Kalliope di riferimento.

Privacy Policy

Nella presente informativa, resa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento Europeo n. 2016/679 (nel seguito indicato come il GDPR), si descrivono le modalità di gestione degli applicativi Kalliope CTI e Kalliope LAM sviluppati da NetResults S.r.l., in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti.

Identità e dati di contatto del titolare e del Responsabile della protezione dei dati personali

Il Titolare del trattamento è NetResults, in persona del legale rappresentante pro tempore, con sede in Via Agostino Bassi, 5, 56121 Pisa. Il Titolare ha nominato un Data Protection Officer (Responsabile per la protezione dei dati personali) al quale potrà rivolgersi per esercitare i Suoi diritti o per avere informazioni relative agli stessi e/o alla presente Informativa, scrivendo a NetResults, Via Agostino Bassi, 5, 56121 Pisa o inviando un messaggio di posta elettronica all’indirizzo privacy@netresults.it.

Finalità e liceità del trattamento

Kalliope CTI

I trattamenti dei dati personali relativi all’APP Kalliope CTI sono effettuati da NetResults esclusivamente per dare seguito alle richieste di assistenza da Lei effettuate. Tali trattamenti sono svolti in base ai servizi connessi all’APP e facenti riferimento al contratto per l’utilizzo del centralino VOIP KalliopePBX v4, stipulato con l’Azienda di cui Lei è parte.

Kalliope LAM

NetResults non effettua trattamenti di dati personali relativamente all’utilizzo dell’APP Kalliope LAM.

Natura del conferimento e conseguenze rifiuto

Il conferimento dei dati è necessario per dare risposta alla richiesta di supporto tecnico, prevista contrattualmente, inviata tramite funzionalità presente nell’APP. Pertanto, l’eventuale rifiuto del conferimento dei dati comporterà l’oggettiva impossibilità di perseguire le finalità di trattamento di cui alla presente Informativa (paragrafo “Finalità, base giuridica e liceità del trattamento”).

Modalità di trattamento e tempi di conservazione

I dati personali contenuti nella segnalazione inviata, ovvero indirizzo della centrale, nome utente, numeri di telefono chiamati e chiamanti, sono raccolti e registrati in modo lecito e secondo correttezza, per il perseguimento delle finalità indicate e nel rispetto dei principi fondamentali stabiliti dal GDPR e dalla normativa applicabile. I dati saranno trattati dai soggetti appositamente autorizzati al trattamento dal Titolare, ai sensi del GDPR, quali i lavoratori dipendenti di NetResults o distaccati presso la stessa, i lavoratori interinali, gli stagisti e i collaboratori, a seguito di apposite istruzioni impartite dal Titolare stesso. Il trattamento dei dati personali può avvenire sia mediante strumenti manuali, che informatici e telematici, ma sempre sotto il presidio di misure tecniche e organizzative idonee a garantirne la sicurezza, l’integrità e la riservatezza, soprattutto al fine di ridurre i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati, di accesso non autorizzato, o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta. I dati personali trattati dal Titolare saranno conservati per il tempo necessario all’esecuzione del servizio richiesto. Sono fatte salve diverse prescrizioni di legge, ivi inclusi i provvedimenti dell’Autorità Garante. Le APP sono state progettate e sviluppate tenendo in considerazione i principi in materia di protezione dei dati personali, in particolare i principi di Privacy by Design e by Default e di minimizzazione dei dati.

Processo decisionale automatizzato

Per il perseguimento delle finalità di trattamento sopra descritte, non viene presa alcuna decisione basata unicamente sul trattamento automatizzato che produca effetti giuridici che La riguardano o che incida in modo analogo significativamente sulla Sua persona.

Condivisione, comunicazione e diffusione dei dati

I dati personali forniti dagli utenti sono utilizzati al fine di eseguire il servizio richiesto e non sono comunicati a terzi e non sono oggetto di diffusione. Infine, i dati personali raccolti non saranno trasferiti al di fuori dell’Unione Europea.

Diritti degli interessati

Ai sensi e per gli effetti di cui al GDPR, Le sono riconosciuti i seguenti diritti in qualità di Interessato che potrà esercitare nei confronti della Società:

a). ottenere dal Titolare l’accesso e la conferma che sia o meno in corso un trattamento di dati personali che La riguardano, anche al fine di essere consapevole del trattamento e per verificarne la liceità nonché la correttezza e l’aggiornamento di tali dati;

b). ottenere, laddove inesatti, la rettifica dei dati personali che La riguardano, nonché l’integrazione degli stessi laddove ritenuti incompleti sempre in relazione alle finalità del trattamento;

c). richiedere la cancellazione dei dati che La riguardano, ove i dati non siano più necessari rispetto alle finalità per le quali sono stati raccolti. Si ricorda che la cancellazione è subordinata all’esistenza di validi motivi. La cancellazione non può essere eseguita se il trattamento è necessario, tra l’altro, per l’adempimento di un obbligo legale o per l’esecuzione di un compito di pubblico interesse e per l’accertamento, l’esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria;

d). richiedere la limitazione del trattamento, ovvero l’adozione di misure tecniche ed organizzative che limitino l’accesso e la modifica dei Suoi dati personali. Questo non significa che i dati siano cancellati ma che il Titolare deve evitare di usarli nel periodo del relativo blocco.

Tali diritti potranno essere esercitati rivolgendosi al Responsabile della Protezione dei Dati personali (RPD), altresì denominato Data Protection Officer (DPO), mediante richiesta inviata con lettera raccomandata a.r. al seguente indirizzo: Via Agostino Bassi, 5, 56121 Pisa, o inviando e-mail all’indirizzo di posta elettronica: privacy@netresults.it. Lei potrà inoltre segnalare prontamente al DPO, tramite i recapiti sopra indicati, eventuali circostanze o eventi dai quali possa discendere, anche solo in potenza, una violazione dei dati personali (vale a dire qualsiasi violazione della sicurezza in grado di determinare, accidentalmente o in modo illecito, la distruzione, la perdita, la modifica, la divulgazione non autorizzata o l’accesso ai dati), al fine di consentire una immediata valutazione e, ove necessario, l’adozione di azioni volte a contrastare tale evento. Si ricorda, infine, che Lei ha il diritto di proporre reclamo al Garante per la Protezione dei dati personali o ad altra Autorità di controllo ai sensi dell’art. 13, par. 2, lettera d) del GDPR.

Modifiche alla presente informativa

NetResults S.r.l. verifica periodicamente le proprie politiche relative alla privacy e alla sicurezza e, se del caso, le rivede in relazione alle modifiche normative, organizzative o dettate dall’evoluzione tecnologica. In caso di modifica delle politiche, la nuova versione sarà pubblicata in questa pagina del sito.

Kalliope WebCTI

Abilitazione del WebCTI su KalliopePBX

Breve guida all’abilitazione del WebCTI su KalliopePBX.

Impostazioni SIP

Tramite il menu sulla sinistra di Kalliope, “PBX > Impostazioni SIP”, è necessario configurare le seguenti informazioni:

  • Abilitare il supporto alla cifratura SRTP

  • Impostare un server STUN con la relativa porta, ad esempio: Indirizzo del server STUN -> “stun1.l.google.com”, Porta del server STUN -> “19302”

  • Abilitare il trasporto Web Socket e/o il trasporto Web Socket Sicuro (è fortemente suggerita l’abilitazione del Web Socket Sicuro con la porta 8089)

  • Abilitare nella lista dei codec di sistema PCM a-law e OPUS (Attenzione: l’uso del codec OPUS comporta carichi di transcodifica)

_images/sipctiok2.png

Impostazioni Utente

Per configurare il WebCTI per un utente è necessario abilitare le seguenti opzioni:

  • Impostare il “Metodo di autenticazione” su “Locale”

  • Abilitare l’opzione “Accesso WebCTI”

  • Inserire la licenza UCC nella sezione “Licenze”

_images/screen2.png

Impostazioni Account

Per la configurazione Account:

  1. Usare PCM a-law e/o OPUS

  2. Usare il trasporto Websocket (Websocket / Websocket Sicuro)

Esempio di un Template webRTC

Creare un template con la spunta su:

  • Abilita NAT

  • Abilita SRTP

  • Abilita trasporto Web Socket Sicuro

  • Codec Audio: PCM a-law (e/o OPUS)

_images/templatecti1.png _images/templatecti2.png

Solo per KalliopeCloud creare un template con la spunta su:

  • Abilita NAT

  • Abilita SRTP

  • Abilita in «Impostazioni di outbound proxy» la voce «Sovrascrivi impostazioni di sistema» lasciando inalterate il resto delle voci

  • Abilita trasporto Web Socket Sicuro

  • Codec Audio: PCM a-law (e/o OPUS)

_images/webrtc2.jpg

Manuale d’uso

Introduzione

Il nuovo WebCTI permette di accedere ai servizi telefonici e alle informazioni contenute nel centralino KalliopePBX tramite web browser. Per accedere al servizio, è necessario introdurre Username e Password, come nella seguente figura:

_images/login.png

Home

Una volta effettuato l’accesso, affinché il WebCTI funzioni correttamente, è necessario concedere l’autorizzazione per l’utilizzo del microfono, che viene richiesta dopo aver effettuato il login.

_images/popup_microfono.jpg

È anche necessario concedere l’autorizzazione per mostrare le notifiche.

_images/popup_notifica.jpg

La schermata principale mostra la sezione Kalliopephone sulla sinistra e, nel resto della pagina, le informazioni sulle chiamate in ingresso e quelle recenti.

_images/home.png

Avvertimento

In questa prima versione è necessario prestare attenzione all’apertura di finestre multiple (o tab) del browser, poiché ogni sessione aperta su una specifica finestra impegna l’account SIP. Per non incorrere in eventuali problematiche, utilizzare il WebCTI su una sola finestra e, più in generale, su un unico tab del browser alla volta.

La sezione principale, caratterizzata dal colore giallo e rappresentata dall’icona delle cuffie, presenta la lista di tutti i contatti, la lista degli interni e le rubriche.

I contatti presenti possono non essere interni (icona senza cerchio) o interni non registrati (cerchio grigio attorno all’icona). I contatti disponibili invece, hanno un cerchio verde attorno all’icona, mentre quelli occupati uno rosso.

Nel caso si voglia passare alla modalità “Non disturbare” (DND), basta cliccare sulla propria icona in alto a destra e premere sull’interruttore accanto a “Do Not Disturb”, in questo modo da rosso diventerà verde.

_images/screenusername.png _images/offon.png

La modalità “Do Not Disturb” è così attivata e lo si può riscontrare sia tramite il simbolo a sinistra del proprio nome, sia sulla scheda del browser utilizzato.

_images/dndattiva.png

Nello stesso menù dell’opzione DND si può scegliere di fare Log Out.

Esempio chiamata in uscita

Per effettuare una chiamata si può ricercare il contatto nella barra di ricerca tramite nome, digitando il numero e premendo invio oppure usando il tastierino numerico, posto accanto alla barra di ricerca.

_images/cerca.png _images/tastierino.png

Nota

In caso di chiamata all’esterno, potrebbe essere necessario digitare il prefisso di impegno di linea di uscita (a seconda della configurazione della centrale Kalliope).

Dopo aver digitato il numero, durante gli squilli, la scheda della chiamata apparirà nel seguente modo:

_images/inuscita.png

Durante la chiamata invece, la scheda conterrà al suo interno varie opzioni:

  • La messa in pausa ico1

  • La terminazione della chiamata ico2

Inoltre, cerchiate in rosso nella figura sottostante, in ordine da sinistra verso destra possiamo trovare:

  • L’apertura del Tastierino numerico per l’invio di toni DTMF

  • Il Trasferimento diretto (o cieco) per dirottare la chiamata a un contatto a scelta (senza consultazione)

  • Il Trasferimento con offerta (con consultazione)

  • La possibilità di Aggiungere un partecipante alla chiamata, digitandone il numero o scrivendone il nome

  • L’attivazione della modalità Muto

_images/incorso.png

Durante la messa in pausa è possibile:

  • Unire la chiamata a una attiva tramite l’icona ico3

  • Riprendere la chiamata ico4

  • Terminare la chiamata ico2

_images/inattesa.png

Durante la terminazione della chiamata, la scheda si presenterà così:

_images/terminata.png

Esempio chiamata con più partecipanti

L’aggiunta di un partecipante alla chiamata fa sì che la chiamata principale si metta in pausa (nella figura in basso la chiamata principale è quella al numero 800), in modo da scegliere se:

  • Mettere in pausa il numero aggiunto (nell’esempio Mario Rossi) e tornare a parlare con il principale (800). Vedi la prima icona nel cerchio rosso.

  • Unire la chiamata a quella principale. Vedi la seconda icona nel cerchio rosso.

  • Terminare la chiamata (con il partecipante aggiunto, Mario Rossi). Vedi la terza icona nel cerchio rosso.

_images/piupartecipanti2.png

Esempio chiamata in ingresso

La chiamata in ingresso verrà segnalata dal WebCTI così come mostrato in figura e sarà accompagnata da una notifica sonora.

_images/inarrivo.png

Mentre la chiamata è in arrivo, si può scegliere di:

  • Effettuare il trasferimento diretto ico5

  • Disattivare la suoneria ico6

  • Rispondere tramite l’icona della cornetta in verde

  • Rifiutare tramite l’icona della cornetta in rosso

Rubrica personale

La sezione della rubrica è caratterizzata dal colore verde e si raggiunge premendo sull’icona del libro. Qui è possibile aggiungere contatti, ricercare tramite la barra di ricerca e visualizzare le attività recenti.

Per aggiungere un nuovo contatto, basta premere su “Aggiungi Contatto”, verrà così visualizzata la scheda di creazione, che prevede nei primi campi l’inserimento delle informazioni di base relative al contatto, ossia: nome, cognome, nome dell’azienda, ruolo all’interno dell’azienda e un’eventuale immagine di profilo.

_images/nuovocontatto.png

Nota

In questa prima versione, i contatti vengono aggiunti alla propria rubrica personale e non alla rubrica condivisa (in caso se ne posseggano i permessi di gestione).

Gli ultimi campi contengono le informazioni relative ai numeri di telefono, email e fax. Premendo su “Aggiungi telefono”, si possono scegliere dal menu a tendina le possibili tipologie: Interno, Home, Lavoro, Cell, Lavoro Mobile, a seconda dell’esigenza.

_images/telefono%2Cemail%2Cfax.png

Si possono inserire più numeri di telefono, mail e fax, semplicemente ripremendo su “Aggiungi…”. I contatti creati verranno visualizzati nella rubrica ed è sempre possibile modificarne le informazioni tramite il tasto “Modifica”. Cliccandoci, oltre alla modifica delle informazioni, si può scegliere di eliminare il contatto tramite il tasto “Rimuovi”.

_images/rimuovi.png

Nota

Nel momento in cui si effettua la disconnessione, se sono stati effettuati cambiamenti, la rubrica viene scaricata interamente (ad oggi non è presente l’aggiornamento esclusivo dei contatti aggiornati).

CDR

La sezione identificata dall’icona del telefono è dedicata al registro delle chiamate. Il menu è caratterizzato dal colore grigio e, sulla sinistra, vengono differenziate tutte le chiamate, quelle in arrivo, in uscita e le chiamate perse.

Nel resto della pagina sono indicate le chiamate con i relativi dettagli:

  • Numero: il numero o l’interno dell’interlocutore

  • Data: la data in cui è stata effettuata/ricevuta la chiamata

  • Ora: l’orario di inizio/ricezione della chiamata

  • Durata: la durata effettiva espressa in secondi

Nota

In questa prima versione le chiamate CDR si aggiornano solo se effettuate/ricevute tramite WebCTI, esattamente come accade sui terminali telefonici. Quindi se le chiamate sono effettuate/ricevute esternamente al WebCTI, non verrà aggiornata la lista delle chiamate del WebCTI.

_images/cdr.png

Impostazioni

Il pannello delle impostazioni è raggiungibile premendo sull’icona dell’ingranaggio in basso a sinistra e permette di configurare e personalizzare le funzionalità del WebCTI.

Impostazioni Audio

In questa sezione possiamo trovare i device audio utilizzabili ed è possibile scegliere, in base a microfono (ingresso audio), speaker (uscita audio) e suoneria, le seguenti opzioni:

_images/softphone.png

È inoltre possibile, con l’aggiornamento al firmware 4.15.7, controllare il livello in ingresso del microfono e riprodurre un test audio per lo speaker e per la suoneria:

_images/impostazioniaudiowebCTI.png
Servizi

L’impostazione “Servizi” contiene l’impostazione di Inoltro di chiamata – dove è possibile aggiungere una destinazione per ogni impostazione – e di Avviso di chiamata, per cui si può scegliere il livello di occupato. Per procedere con il salvataggio delle impostazioni, basta cliccare su “Salva”.

_images/softphone2.png